Tag Archives: veganfood

Timballo di riso agli asparagi e zucchine con besciamella allo zafferano

Dopo una settimana in cui a stento riuscivo a respirare e in cui gli odori e i sapori mi erano del tutto preclusi, a forza di zuppa di miso, riso integrale e zenzero , finalmente ho riacquistato l’uso delle papille gustative quindi oggi mi è venuta voglia di qualcosa di gustoso ma sano! 

Avendo in frigo un po’ di riso integrale già cotto e qualche verdura fresca ho improvvisato un timballo arricchito da una besciamella calda e saporita aromatizzata allo zafferano ma molto leggera perché realizzata senza latte e senza burro. 

Questa volta ho usato lo stampo da plum cake ma la ricetta si presta molto bene per dei tortini monoporzione da preparare in anticipo e poi scaldare al momento opportuno! 

Ecco gli ingredienti:

250/300 gr Riso baldo integrale già cotto

6/8 asparagi freschi

1 zucchina

300/400 ml di brodo vegetale

Porro o cipolla

20 gr di farina ( di riso per la versione gluten free)

20 gr d’olio

 Zafferano in pistilli , curcuma, noce moscata e pepe per aromatizzare

Pan grattato ( volendo senza glutine )

Come prima cosa si mette a bollire l’acqua per il brodo con qualche verdura (oppure con un po’ di dado vegetale ) e un pizzico di sale.

Poi si tagliano gli asparagi e le zucchine a pezzettini piccoli e il porro a rondelle. Lasciare due asparagi interi per decorazione.

Si fa scaldare l’olio in una padella e si fanno insaporire prima i porri poi gli asparagi e le zucchine con un pizzico di sale .Dopo un paio di minuti si aggiunge un mestolo di brodo e si abbassa un po’ la fiamma. 

Si continua ad aggiungere brodo finché le verdure non saranno morbide.Poi a fiamma spenta si aggiunge un pizzico di pepe e si lascia riposare.

I due asparagi interi li mettiamo a bollire nel brodo.

Nel frattempo si realizza la besciamella senza latte e senza burro utilizzando il brodo vegetale.

Si mette a scaldare l’olio in un pentolino e poi si aggiunge la farina mescolando con una frusta, si crea il roux e poi si aggiunge il brodo caldo continuando a mescolare in modo da non formare grumi.

Far sciogliere un po’ di zafferano e di curcuma nel brodo, aggiungere alla besciamella e continuare a far sobbollire fino alla consistenza desiderata. Concludere con un pizzico di noce moscata.

A questo punto si unisce un po’ di pan grattato al riso per far assorbire l’umidità e si regola di sale e pepe. 

Foderare uno stampo da plum cake con carta da forno, ungere con un po’ d’olio , cospargere con del pangrattato e adagiarvi i due asparagi interi.

Fare uno strato di riso, uno strato di verdure e uno strato di besciamella. Coprire con lo strato di riso,ancora un po’ di besciamella e spolverare con altro pangrattato.( tenere da parte un po’ di besciamella per la decorazione finale)

Mettere in frigo a riposare per una mezz’oretta.

Poi scaldare il forno a 180’e cuocere per 40 min o finché la superficie non sarà bella dorata. 

Lasciare intiepidire poi rovesciare il timballo sul piatto da portata e decorare con la besciamella rimasta e qualche pistillo di zafferano. Veramente molto gustoso!!! 😋 Che piacere sentire di nuovo i profumi e i sapori.. non potrei vivere senza! 

Paccheri ripieni di spinaci e crema di cannellini con panna al curry


Anche se ormai siamo in primavera e dovremmo preferire piatti leggeri e freschi, ogni tanto mi viene voglia di preparare qualcosa di speciale per la persona che amo, qualcosa di ricco, saporito e appagante.. qualcosa che dia il senso di casa e di calore e queste sono le sensazioni che questo piatto regala. 

Un piatto ispirato ai cannelloni classici della tradizione emiliana ma rivisitati in chiave etno-vegan come piace a me, il tutto senza tofu o Veg-formaggi confezionati! 

Ecco gli ingredienti:

250 gr di Paccheri di semola di grano duro

300/400 gr di spinaci congelati o freschi

50 gr di anacardi ammollati qualche ora 

150 gr di fagioli cannellini già cotti

2 cucchiai di lievito alimentare in scaglie. 

Sale e pepe qb 

1 brick di Panna di soia

2 cucchiai di Curry in polvere.

Una manciata di pinoli.

Iniziamo mettendo a cuocere gli spinaci in padella con un goccio d’acqua e un pizzico di sale e intanto mettiamo a bollire una pentola bella capiente piena d’acqua. 

Nel frattempo prepariamo la crema che costituirà il ripieno dei paccheri frullando insieme gli anacardi, i fagioli cannellini e il lievito alimentare, un pizzico di sale e di pepe, aggiungendo un goccio d’acqua se dovesse servire per amalgamare il tutto.

Una volta cotti gli spinaci sgoccioliamoli bene e uniamoli alla cremina di fagioli e anacardi et voilà il ripieno. Regolare di sale e di pepe se dovesse servire. 


Una volta che i paccheri saranno cotti al dente scoliamoli e passiamoli sotto l’acqua per fermare la cottura.

Ora non resterà che riempire ogni pacchero con il ripieno di spinaci e posizionarli in una teglia unta d’olio.


A questo punto passiamo in padella la panna vegetale insieme al curry con un pizzico di sale e facciamo sobbollire un attimo per amalgamare i sapori. 

Ora versiamo la panna al curry sui paccheri ricoprendoli bene e cospargere con una manciata di pinoli e volendo un po’ di lievito alimentare in scaglie. Infornarli per una ventina di minuti a 160′. 

Ed ecco un piatto gustoso e veloce ideale per le feste, per i pranzi di Pasqua in famiglia o per fare un figurone con la persona amata.  

POLENTINA CON RAGÙ DI NOCCIOLE

img_8619

Quando fuori fa freddo e c’è bisogno di qualcosa che scaldi il corpo e l’anima allora questo piatto è perfetto. È semplice, senza glutine ma molto confortevole e ha convinto persino gli onnivori scettici.
Questa ricetta la dedico ad Aida Vittoria Eltanin visto il suo amore per la polenta e visto che con la sua Arca di Eva & friends mi ha fatto venire voglia di provare un milione di nuove ricettine!

Per il ragù:
(per due persone, ma fossi in voi raddoppierei le dosi per avere un po’ di scorta per il giorno dopo 😉)
2 carote
1 Costa di sedano
Cipolla a piacere
2 cucchiai di Olio d’oliva
100gr di nocciole
500 ml di passata di pomodoro
Sale
Un goccio di salsa di soia ( facoltativo) o vino bianco
Funghi (facoltativi)
Acqua qb

Per la polenta:
3 bicchieri d’acqua
1 bicchiere di farina di mais
Sale un pizzico

Procedimento:
Tritare grossolanamente le nocciole e mettere da parte.
Preparare il trito di sedano, carote e cipolla e far soffriggere con due cucchiai d’olio per un paio di minuti.
Aggiungere anche il trito di nocciole e far insaporire altri due minuti.Per dare un tocco in più si posso aggiungere anche dei funghi.A questo punto chi vuole può aggiungere un goccio di salsa di soia o di vino e far sfumare.

Ora aggiungere la passata di pomodoro più l’acqua che serve per raccogliere la passata rimasta nella bottiglia (non si butta via niente!).
Aggiustare di sale e far cuocere per 30-50 min a fuoco basso, come insegnano le razdore ( le cuoche in bolognese) più tempo sta sul fuoco meglio è!
Quando sarà quasi il momento di servire (circa 10 min prima) metter sul fuoco l’acqua per la polenta, aggiungere un po’ di sale e portare a bollore.
Quando l’acqua bolle, togliere la pentola dal fuoco e versare la polenta mescolando continuamente in modo da non formare grumi.. operazione quasi impossibile quindi.. cercare di eliminare i grumi e continuare a mescolare per due minuti.
La polenta si può anche preparare in anticipo, stenderla in una pirofila e lasciarla raffreddare, poi prima di servire si può ricavare dei dischetti col coppa pasta e metterli un po’ in forno con funzione grill per farli diventare croccanti!
A questo punto mettere la polenta su un bel tagliere o tirare fuori i dischetti di polenta dal forno e condire con abbondante ragù! Nessuno rimarrà deluso ve l’assicuro!
E il giorno dopo ragù con tagliatelle di mais!

img_8635

img_8621-0

EVERY GIRL DESERVES A SUNDAY PANCAKE!

img_8284</a

Sai quelle domeniche in cui non hai voglia di fare niente se non stare tutto il giorno in piagiama a mangiare!? Ecco oggi è uno di quei giorni e quindi la soluzione è solo una… PANCAKES!!!

img_8292

La ricetta non è mia.. l’ho presa dalle ricette dell’arca di Eva.

Ecco gli ingredienti:
130 gr di farina
3 cucchiai di zucchero di canna
1 cucchiaino e 1/2 di lievito per dolci
220 gr latte di riso
La ricetta originale prevedeva anche olio ma io non l’ho messo nell’impasto, l’ho usato solamente per ungere la padella .

Per guarnire: frutta, cannella, sciroppo d’agave,noci a piacere

Procedimento facilissimo:
Unire gli ingredienti secchi in una ciotola, mescolarli bene e poi aggiungere il latte a filo mescolando bene in modo da non formare grumi.
Riscaldare una padella a fuoco medio poi abbassarla a fuoco basso e ungerla con un tovagliolo imbevuto d’olio.
Versare un mestolo di impasto alla volta e girare la frittellina quando compaiono bolle su tutta la superficie.
Lasciare cuocere per qualche minuto anche dall’altro lato.

Ora non rimane che impilarli e decorarli a piacere con tanta frutta fresca, cannella, noci, nocciole e sciroppo d’agave o d’acero

E ora abbandonatevi alla goduria!!

img_8302