Tag Archives: vegandessert

Panna cotta con aceto balsamico e croccante al pistacchio 


L’idea per questo dolce arriva dalla mia amica Paola che, in procinto di diventare mamma per la seconda volta, mi ha detto di aver assaggiato una panna cotta all’aceto balsamico da urlo e così le ho promesso di ricrearla per lei in versione vegan per festeggiare insieme la nascita del piccolo Tommaso. 

Così ho accettato la sfida e mi sono messa all’opera! In realtà è un dolce semplicissimo, molto veloce da preparare e soprattutto SENZA GLUTINE !

Inoltre può essere personalizzato a seconda dei gusti, se non piace l’aceto balsamico si può decorare con caramello, cioccolato fuso, frutti di bosco ma devo dire che l’acidità dell’aceto balsamico (ma quello buono tradizionale di Modena fatto in casa,non quello del supermercato!) bilancia perfettamente il dolce della panna cotta dando quel tocco in più che lo rende un po’ “gourmet” .

Ma ora vediamo la preparazione prima che inizi a tirarmela troppo e a montarmi la testa! 😉 

Ingredienti per 6 pirottini:

500ml di latte di soia Alpro

200ml di panna di cocco o altra panna vegetale da cucina

1 cucchiaino abbondante di Agar Agar

40/50 gr di zucchero di canna chiaro

Per la decorazione: 

Aceto balsamico tradizionale di Modena

Zucchero di canna 

Pistacchi siciliani Bio  
Per la panna cotta mettiamo a scaldare il latte insieme alla panna tenendo da parte una tazzina di latte in cui sciogliere a freddo l’agar Agar.

Quando il latte e la panna si saranno scaldati un po’ aggiungere lo zucchero e farlo sciogliere bene con una frusta.

Quando il composto  inizia a sobbollire unire l’agar Agar sciolto nel latte e mescolare bene con la frusta.

Far riprendere il bollore e lasciarlo bollire  per qualche minuto mescolando continuamente. 

Versare il liquido caldo nei pirottini e aspettare che si raffreddi per poi mettere il tutto in frigo per qualche ora.

Nel frattempo preparare il croccante al pistacchio.

Tritare grossolanamente i pistacchi e metterli a tostare in una padella antiaderente, poi aggiungere lo zucchero di canna e un goccino d’acqua e lasciar sobbollire ruotando un po’ la padella finché lo zucchero non caramella, ovvero diventa dorato e colloso. Prima che diventi troppo scuro versare il caramello  su un foglio di carta da forno aprendolo bene per distribuire i pistacchi. Lasciare raffreddare e poi spezzettare con un coltello. 

Questo era il primo tentativo di croccante  che facevo in vita mia e si può sicuramente migliorare ma direi che come prima volta non è andato male visto che è stato spazzolato in men che non si dica! 

Quindi, dopo almeno un paio d’ore possiamo sformare e servire il nostro dolce decorando il piatto con l’aceto  balsamico, adagiandovi sopra la panna cotta e cospargendola di granella di croccante al pistacchio.

Mamma Paola ha apprezzato molto e questo mi ha reso molto felice! Ma io, in realtà ,non vedo l’ora di provarlo con i frutti di bosco e con un altro ingrediente segreto che mi è stato consigliato dalla mi dolce metà quindi penso che lo rifarò presto con mille varianti 😋

Anche in questo caso come per tutte le mie ricette, si fa prima a farlo che a descriverlo.. quindi se avete poco tempo e  ospiti in arrivo questo è il dolce ideale! 

SUA MAESTÀ LA CHEESECAKE!

img_9200

Fermi tutti!! Questa è davvero la ricetta definitiva per una cheesecake degna di questo nome!! Erano anni che sognavo di riuscire ad eguagliare la bontà della cheesecake che preparavo da vegetariana con ricotta e mascarpone e che era il mio cavallo di battaglia in assoluto, richiesta per ogni cena e compleanno da amici e parenti! Ed ora, dopo mille tentativi, eccola qui!! OH MY GOD! Non riesco a smettere di saltellare dalla gioia! E quindi devo condividere con voi questo mio successo!!
È molto semplice ma richiede un po’ di pianificazione quindi se volete prepararla per un evento speciale attrezzatevi almeno un paio di giorni prima!
Vediamo gli ingredienti :
Per la base
250gr di biscotti digestive
3 cucchiai di burro di soia o olio di cocco

Per la crema
Un vaso grande di yogurt di soia. Io ho usato Alpro al cocco.
Una confezione da 500gr di panna da montare già zuccherata.
2 budini Alpro alla vaniglia
1 cucchiaino raso di agar agar

Per la copertura
Marmellata di more o di frutti di bosco senza zuccheri aggiunti. Io utilizzo quella Rigoni.

Ebbene Sì, gli ingredienti di base sono sempre quelli del mio famoso tiramisù (https://homefoodnature.wordpress.com/2016/12/19/tiramisu-veg-rapido/) infatti l’idea l’ho elaborata partendo proprio da quello ma vedrete che il risultato sarà tutta un’altra cosa!’

Attrezzatura necessaria: telo e colino per filtrare,stampo a cerniera diam 28, frullatore, frustino per montare a neve.carta da forno

Procedimento:
Perché iniziare 2 giorni prima?! Innanzi tutto perché bisognerà mettere a scolare lo yogurt dentro ad un telo posto all’interno di un colino o di uno stampo da ricotta e lasciarlo scolare almeno una notte! Poi perché mangiata il giorno dopo è ancora più buona!
Quindi, il giorno prima di prepararla mettete a scolare lo yogurt.
Poi il giorno dopo iniziate la preparazione vera e propria.
Ricoprite lo stampo a cerniera con la carta da forno.
Per la base sciogliete a bagnomaria il burro di soia o l’olio di cocco e nel frattempo tritate i biscotti digestive fino a sbriciolarli.
Quando il burro sarà sciolto unitelo ai biscotti e con il composto ottenuto ricoprite la base della tortiera facendo uno strato bello compatto. Mettere in frigo per il tempo delle successive preparazioni.
Accendete il forno a 180′.
Per lo strato di crema “formaggiosa” versate due dita di panna dentro ad un pentolino e unire un cucchiaino raso di Agar Agar che servirà da addensante. Portate a bollore e far sobbollire qualche minuto.
Poi togliete dal fuoco e lasciate raffreddare
Nel frattempo montare la restante panna fino ad avere una panna montata a neve ferma!
Ora in una ciotola molto capiente versate il contenuto di due vasetti di budino alla vaniglia, lo yogurt lasciato sgocciolare tutta la notte, e la panna montata. Mescolate il tutto delicatamente.

img_9154

Ora prima di unire anche la panna liquida in cui avete sciolto l’agar agar, questo composto andrebbe frullato per eliminare tutti i grumini che si sono formati. Io non l’ho fatto e infatti unendolo al resto della crema si sono formati dei grumi e qui il panico, temevo di aver rovinato tutto!! 😱 vedi foto

img_9156

Ma Per fortuna,alla fine, non si sentono!!
Però, sinceramente, se volete una crema cremosissima e vellutata vi consiglio di frullarlo per qualche secondo.
Aggiungetelo al composto di budino+panna+yogurt.

Ora versate la Crema così ottenuta sulla base di biscotti e mettere in forno per 30-40 min.

Dopo questo tempo sulla superficie si formano delle leggere dorature e a questo punto si può sfornare e lasciare raffreddare a temperatura ambiente. Quando sarà raffreddata metterla in frigo a riposare.

Dopo qualche ora si può procedere alla copertura.
Far sciogliere due terzi del vasetto di marmellata in un pentolino con due cucchiai d’acqua a fuoco basso fino ad avere una gelatina liquida ma non troppo. Volendo si può aggiungere anche un cucchiaino di agar agar per ottenere una copertura più solida e gelatinosa.
A questo punto ricoprite la superficie della cheesecake con la marmellata e lasciatela riposare ancora in frigo almeno per qualche ora, ancora meglio per una notte.
Ed ecco il risultato.
SUA MAESTÀ LA CHEESECAKE!

img_9167</

Leggera ,fresca, dolce ma non troppo, un perfetto equilibrio di sapori, lo strato burroso della base, la crema con l’ acidulo dello yogurt e l’asprigno della marmellata che da il tocco finale.. vi assicuro che è una cosa incredibile!!
Come sempre..Provatela e fatemi sapere se vi è piaciuta! ( ma scommetto di sì)
Buon appetito

img_9198

TIRAMISÙ RAPIDO 

img_8836

Cercate un dolce adatto per le feste e per le cene in famiglia che convinca anche i parenti onnivori più scettici e che non vi faccia perdere ore in cucina incerte sul risultato?! Eccolo qui! Un tiramisù for dummies che si prepara al massimo in 15 minuti ,ma anche meno, e che può essere facilmente personalizzato a seconda dei gusti.
L’importante è avere gli ingredienti giusti in casa! Questo tiramisù, infatti, è realizzato tutto con ingredienti confezionati, quindi il mio consiglio è di fare un po’ di scorta quando andate a fare la spesa e tenerli sempre a disposizione per ogni evenienza.

Ingredienti (per una teglia o per sei monoporzioni)
200gr circa di biscotti digestive
2 tazzine di Caffè zuccherato
4 vasetti di Budino Alpro alla vaniglia
200gr Panna vegetale da montare
Cacao amaro
Gocce di cioccolato fondente ( facoltative)

La realizzazione è facilissima:
Prima di ogni cosa mettere la panna, la frusta e il contenitore del frullatore in frigo. Queste sono le marche di panna che trovo facilmente al supermercato

img_8777

img_8878
Questa la trovate anche sul sito macrolibrarsi.

Fare il caffè, dolcificarlo facendo sciogliere bene lo zucchero di canna e poi allungarlo con mezzo bicchiere d’acqua.
Una volta raffreddato intingerci dentro i biscotti digestive per qualche secondo e posizionare i biscotti sul fondo della teglia o della ciotola.

img_8775

A questo punto aprire il budino alla vaniglia ( tutti e 4 i vasetti) e versarlo in una ciotola

img_8776

Tirare fuori dal frigo la panna e l’attrezzatura e montare a neve.
Ora unire la panna montata al budino e amalgamarla con una spatola facendo movimenti delicati per non smontare la panna .

img_8780

Per gli amici più golosi si possono aggiungere anche un po’ di gocce di cioccolato

img_8781

Ora adagiare la crema ottenuta sulla base di biscotti e spolverare con il cacao amaro e qualche goccia di cioccolato e il gioco è fatto!
Ci si mette più tempo a leggere questa ricetta che a farla, ve lo assicuro!Vi consiglio di lasciarlo in frigo qualche ora per far insaporire il tutto..se riuscite a resistere!

img_8783
Volendo si può fare una versione alla frutta, bagnando i biscotti con un succo di frutta e decorando con frutti di bosco oppure creare una versione alcolica bagnando i biscotti con il rhum.. insomma ad ognuno il suo tiramisù! E in più vi consiglio di utilizzare questa crema per guarnire muffin al cioccolato, torte di pan di Spagna oppure se volete qualcosa di veramente epico..per farcire il pandoro!! Una cosa da paura e molto scenografica che ha lasciato tutti a bocca aperta!

img_8874

BOUNTY VEGAN

img_8590

Ci sono delle ricette che ogni tanto incontri nel web o sui libri e dici:” ah questa la devo assolutamente provare!” poi per un motivo o per l’altro non ti decidi mai a provarci. Questa dei bounty Veg per me è una di quelle..saranno ormai 5 anni che dico ‘Li devo provare! ” poi niente..
Tra l’altro non capisco perché visto che è anche di una semplicità e di una bontà assolute!!!
Bene, ora che mi sono convinta a provarli , questi Buonty entrano a pieno titolo tra i miei dolcetti preferiti! Perfetti per fare un figurone nelle cene tra amici e anche meglio degli originali, ve lo assicuro!!
Quindi iniziamo subito.
(Ricetta ispirata dal blog ‘Il goloso mangiar sano’ un po’ modificata come dosi)

Ingredienti:
200 gr di cioccolato fondente
200 ml di latte di cocco freddo da frigo o crema di cocco ( la parte solida che si trova nelle lattine di cocco)
150 gr farina di cocco
2 cucchiai di olio di cocco
60 gr di sciroppo d’agave
1 pizzico di vaniglia.

Procedimento semplicissimo:
Mescolare il latte di cocco con lo sciroppo d’agave, l’olio di cocco e il pizzico di vaniglia, poi aggiungere la farina di cocco e amalgamare il tutto.
Questo composto già così dovrebbe essere considerato illegale da quanto è buono e potrebbe diventare anche una perfetta farcitura per una cheesecake ( proverò anche questa!)

A questo punto mettere il composto in frigo per lasciarlo solidificare un po’, poi dopo 10 minuti tirare fuori dal frigo e iniziare a dare la forma ai nostri bounty. Si possono fare a forma di barretta come gli originali o anche a palline, tanto sono buoni uguale!
Posizionare i bounty “nudi” su un vassoio ricoperto da carta da forno e mettere in freezer per mezz’oretta.

img_8576

Nel frattempo sciogliere a bagno maria la cioccolata fondente.
Una volta che il ripieno di sarà ben solidificato si può procedere a rivestirlo. Quindi intingere il ripieno nella cioccolata fondente facendo attenzione a coprire tutti i lati.
Dopo aver rivestito tutte le nostre barrette vanno di nuovo in freezer o in frigo per far solidificare la copertura.
A questo punto non resistere a lungo prima di assaggiarli, ve lo garantisco!!
Provateli e non ne potrete più fare a meno!

img_8582