Category Archives: High carb LOW FAT Vegan. Starch solution

Timballo di riso agli asparagi e zucchine con besciamella allo zafferano

Dopo una settimana in cui a stento riuscivo a respirare e in cui gli odori e i sapori mi erano del tutto preclusi, a forza di zuppa di miso, riso integrale e zenzero , finalmente ho riacquistato l’uso delle papille gustative quindi oggi mi è venuta voglia di qualcosa di gustoso ma sano! 

Avendo in frigo un po’ di riso integrale già cotto e qualche verdura fresca ho improvvisato un timballo arricchito da una besciamella calda e saporita aromatizzata allo zafferano ma molto leggera perché realizzata senza latte e senza burro. 

Questa volta ho usato lo stampo da plum cake ma la ricetta si presta molto bene per dei tortini monoporzione da preparare in anticipo e poi scaldare al momento opportuno! 

Ecco gli ingredienti:

250/300 gr Riso baldo integrale già cotto

6/8 asparagi freschi

1 zucchina

300/400 ml di brodo vegetale

Porro o cipolla

20 gr di farina ( di riso per la versione gluten free)

20 gr d’olio

 Zafferano in pistilli , curcuma, noce moscata e pepe per aromatizzare

Pan grattato ( volendo senza glutine )

Come prima cosa si mette a bollire l’acqua per il brodo con qualche verdura (oppure con un po’ di dado vegetale ) e un pizzico di sale.

Poi si tagliano gli asparagi e le zucchine a pezzettini piccoli e il porro a rondelle. Lasciare due asparagi interi per decorazione.

Si fa scaldare l’olio in una padella e si fanno insaporire prima i porri poi gli asparagi e le zucchine con un pizzico di sale .Dopo un paio di minuti si aggiunge un mestolo di brodo e si abbassa un po’ la fiamma. 

Si continua ad aggiungere brodo finché le verdure non saranno morbide.Poi a fiamma spenta si aggiunge un pizzico di pepe e si lascia riposare.

I due asparagi interi li mettiamo a bollire nel brodo.

Nel frattempo si realizza la besciamella senza latte e senza burro utilizzando il brodo vegetale.

Si mette a scaldare l’olio in un pentolino e poi si aggiunge la farina mescolando con una frusta, si crea il roux e poi si aggiunge il brodo caldo continuando a mescolare in modo da non formare grumi.

Far sciogliere un po’ di zafferano e di curcuma nel brodo, aggiungere alla besciamella e continuare a far sobbollire fino alla consistenza desiderata. Concludere con un pizzico di noce moscata.

A questo punto si unisce un po’ di pan grattato al riso per far assorbire l’umidità e si regola di sale e pepe. 

Foderare uno stampo da plum cake con carta da forno, ungere con un po’ d’olio , cospargere con del pangrattato e adagiarvi i due asparagi interi.

Fare uno strato di riso, uno strato di verdure e uno strato di besciamella. Coprire con lo strato di riso,ancora un po’ di besciamella e spolverare con altro pangrattato.( tenere da parte un po’ di besciamella per la decorazione finale)

Mettere in frigo a riposare per una mezz’oretta.

Poi scaldare il forno a 180’e cuocere per 40 min o finché la superficie non sarà bella dorata. 

Lasciare intiepidire poi rovesciare il timballo sul piatto da portata e decorare con la besciamella rimasta e qualche pistillo di zafferano. Veramente molto gustoso!!! 😋 Che piacere sentire di nuovo i profumi e i sapori.. non potrei vivere senza! 

Advertisements

Torta Salata con brisè di grano saraceno all’acqua bollente


Erano mesi e mesi che aspettavo di fare una torta salata con una base fatta in casa e finalmente ho trovato il tempo per mettermi in cucina e provare questa ricetta che ho letto tempo fa sulla pagina Bimby Vegan, la famosa brisè all’acqua bollente ! 

Ed ora che l’ho provata mi chiedo .. ma perché ho aspettato così tanto continuando a spendere soldi per comprare della pasta sfoglia confezionata con ingredienti malsani e soprattutto di marche che vanno boicottate a priori?!! Perché?! 

Non lo sapremo mai .. ma ora che l’ho scoperta non la mollo più questa fantastica pasta brisè !! Ovviamente io l’ho personalizzata con la farina che avevo in casa quindi metà di grano saraceno e metà farina 0 Bio.

Attenzione ! Questa pasta non ha bisogno di riposo in frigo quindi va fatta appena prima di infornarla, perciò consiglio di preparare prima il ripieno soprattutto se, come in questo caso, richiede un po’ di tempo in più!

Ecco gli ingredienti  per la base:

130 gr di farina di grano saraceno

120 gr di farina 0

Due cucchiaini di lievito istantaneo per pizza

1 cucchiaino raso di sale 

1/2 cucchiaino di semi di papavero ( facoltativi, si possono usare anche semi di girasole, di sesamo, di lino..)

35 gr di olio Evo

35 gr di olio di girasole

100 gr di acqua bollente.

Ho messo tutti gli ingredienti nel Bimby e ho mescolato per qualche minuto a velocità 4-5. Per chi non ha il Bimby basterà mescolare prima gli ingredienti secchi e poi i liquidi e impastare per pochissimo tempo ma occhio che l’acqua bollente.. brucia! ( l’insegnante del corso per la sicurezza sarebbe fiero di me!) 

Per il ripieno ho utilizzato: 

Cicoria già cotta e avanzata dalla sera prima 

Bietole

Spinaci

Porro

Pane secco avanzato

Pinoli 

capperi 

Olio evo 

Un Pizzico di peperoncino, semi di papavero e pan grattato.

Ci starebbero benissimo anche l’uvetta e le olive nere ma per questa volta non le ho aggiunte.

Per il ripieno ho sbollentato le verdure a foglia per qualche minuto in acqua salata.

Ho tagliato qualche rondella di porro e l’ho fatto rosolare in una padella con olio caldo e poi ho aggiunto i pinoli e il pane secco sbriciolato per tostarli leggermente.

Ho aggiunto le verdure cotte, strizzate bene e tagliate a pezzettini in modo che si insaporissero con il porro. Visto che non ho aggiunto sale alle verdure ho unito i capperi senza togliere il loro sale. Ho lasciato insaporire qualche secondo e poi a fuoco spento ho aggiunto un pizzico di peperoncino che aiuta ad assorbire il ferro delle verdure.

Una volta pronto il ripieno ho preparato l’impasto per la base e l’ho subito steso su una tortiera ricoperta di carta da forno ( diam circa 26-28) ho bucherellato il fondo con una forchetta e vi ho versato dentro il ripieno di verdura. 

Ho dato una spolverata di pangrattato e di semi di papavero e ho infornato a 180′ per  45 min. 

Il risultato è veramente ottimo..una pasta  rustica ,croccante fuori e morbida e friabile dentro ma soprattutto leggera che si adatta benissimo anche ad altre preparazioni tipo crackers,grissini, cestini di pane ecc..  infatti mi è dispiaciuto che non ne fosse avanzata un po’ per sbizzarrirmi con la fantasia ma ci sarà un’altra occasione . 


Ora che l’ho scoperta non mi resta che provare anche la versione dolce per una bella crostata.. magari di ciliegie.. non vedo l’ora! 

RISOTTO PORRI E ASPARAGI


Ebbene sì.. lo ammetto: io odio l’aglio, la cipolla e affini ma.. Oggi, per la prima volta in vita mia,  in trenta-quasitre anni di cui 6 da vegana.. oggi, dicevo, ho comprato e -attenzione signore e signori-TAGLIATO CON LE MIE MANI UN PORRO !! (e qui applausi e standing ovation!!)

La ricetta è semplice, quasi banale ma dovevo immortalare questo momento storico fondamentale e così ecco questo risotto perfetto per la primavera. 

L’idea mi è venuta vedendo sul banco del mercato bio dei bei mazzetti di asparagi freschi e così ho deciso di mettere in pratica quello che sto imparando alla scuola per vegan chef e cucinare per la prima volta in vita mia un bel risotto agli asparagi con tanto di porri per insaporire.

Ingredienti

200gr di riso integrale ammollato e filtrato

Un mazzetto di asparagi freschi

1 porro

Brodo vegetale 

Olio evo

Sale rosa

Procedimento

Ho messo sul fuoco una pentola d’acqua con un po’ di dado vegetale ( prima o poi riuscirò ad autoprodurmelo ma per il momento va bene quello già pronto)

Ho tagliato a rondelle molto sottili la parte bianca del porro e l’ho messo a soffriggere in un po’ d’olio caldo in una pentola capiente e  poi ho tagliato due foglie verdi del porro e le ho messe a sbollentare nel brodo.

Mentre il porro si imbiondiva ho tagliato a rondelline anche gli asparagi lasciando da parte le punte intere.

Ho messo a rosolare gli asparagi, escluse le punte, nell’olio col porro per un paio di minuti e poi ho aggiunto il riso coprendolo poi con il doppio di brodo.

Ho coperto e lasciato cuocere per 30 min.

Negli ultimi 10 minuti di cottura ho aggiunto anche le punte degli asparagi che in questo modo si sono cotte leggermente ma rimanendo croccanti.

Ho servito sulla foglia di porro decorando con le puntine di asparagi. 

Capisco che per la maggior parte delle persone non sarà niente di nuovo ma per me è una nuova conquista! Pian piano sto cercando di superare i miei limiti in cucina e di questo non posso che essere fiera! 

TIRAWMISU’. Tiramisù crudista senza grassi

img_8422

Sapete quando vi viene il voglino selvaggio di scofanarvi una torta intera al cioccolato ma non potete perché state cercando di rimettevi in forma? Oppure quando, come nel mio caso, state facendo una settimana crudista per disintossicarvi ma non fate altro che sognare carboidrati?!
Bene, la soluzione c’è!!! Ed è questo TIRAWMISU’ spaziale al doppio strato di banane !!
A dire la verità la settimana crudista sta andando molto meglio di come pensavo e non sento molto la mancanza del cibo cotto però stasera avevo proprio bisogno di qualcosa per coccolarmi un po’!
Poi.. diciamocelo.. che goduria è mangiare un dolce intero per cena?! Oltretutto senza ripercussioni sul giro vita e senza sensi di colpa..?!credo che una donna non possa chiedere di più dalla vita!!

Quindi vi consiglio di provare questo TIRAWMISU’ senza indugi!

Ingredienti:
2 Banane mature
2/3 banane congelate
Farina di carruba
Un pizzico di vaniglia
Cacao in polvere

A questo punto..dai..Devo proprio spiegare il procedimento?! Devo proprio?!
Ok, se insistete ve lo spiegherò.
Tagliare le banane a strisce e posizionare sul piatto di portata, queste avranno la funzione dei savoiardi della ricetta tradizionale.
Per la crema basterà frullare le banane congelate, dopo averle lasciate scongelare una mezz’oretta a temperatura ambiente , insieme agli avanzi delle banane ‘fresche’ aggiungendo un cucchiaio di farina di carrube ( facoltativo) e un pizzico di vaniglia.
Frullare fino ad avere un gelato super cremoso. A questo punto assemblare: mettere uno strato di gelato sulla base e ricoprire con una bella spolverata di cacao. Poi ripetere l’operazione: banane a fette, gelato, cacao.
Per i più goduriosi si può aggiungere anche qualche goccia di cioccolato , o una granella di fave di cacao o di nocciole on top!
A questo punto… macchevvelodicoafà… ci si fa fuori l’intero piatto!!

img_8423

EVERY GIRL DESERVES A SUNDAY PANCAKE!

img_8284</a

Sai quelle domeniche in cui non hai voglia di fare niente se non stare tutto il giorno in piagiama a mangiare!? Ecco oggi è uno di quei giorni e quindi la soluzione è solo una… PANCAKES!!!

img_8292

La ricetta non è mia.. l’ho presa dalle ricette dell’arca di Eva.

Ecco gli ingredienti:
130 gr di farina
3 cucchiai di zucchero di canna
1 cucchiaino e 1/2 di lievito per dolci
220 gr latte di riso
La ricetta originale prevedeva anche olio ma io non l’ho messo nell’impasto, l’ho usato solamente per ungere la padella .

Per guarnire: frutta, cannella, sciroppo d’agave,noci a piacere

Procedimento facilissimo:
Unire gli ingredienti secchi in una ciotola, mescolarli bene e poi aggiungere il latte a filo mescolando bene in modo da non formare grumi.
Riscaldare una padella a fuoco medio poi abbassarla a fuoco basso e ungerla con un tovagliolo imbevuto d’olio.
Versare un mestolo di impasto alla volta e girare la frittellina quando compaiono bolle su tutta la superficie.
Lasciare cuocere per qualche minuto anche dall’altro lato.

Ora non rimane che impilarli e decorarli a piacere con tanta frutta fresca, cannella, noci, nocciole e sciroppo d’agave o d’acero

E ora abbandonatevi alla goduria!!

img_8302

BISCOTTI RUSTICI SENZA ZUCCHERO. VEGAN&GLUTEN FREE

img_7857

È arrivato l’autunno finalmente ed è il momento di tirare fuori la copertina preferita, un libro avvincente e preparare una bella tazza di earl grey. E cosa c’è di meglio di un paio ( o 3, ma anche 4) di biscotti rustici per accompagnare il thè?! A mio parere nulla! Poi se sono Vegan ,senza zucchero e addirittura senza glutine ancora meglio! Una coccola senza sensi di colpa!

img_7849

Gli ingredienti per 15 biscotti:
50 gr di nocciole e noci
100 gr di miscela di farina senza glutine
7-10 datteri
2 cucchiaini di olio di semi di zucca
Un cucchiaino di cannella
Un pizzico di sale
mezzo cucchiaino di lievito per dolci

Come prima cosa ammolliamo i datteri per 10 min per farli ammorbidire.
Nel frattempo tritiamo le nocciole e le noci fino a ridurle a granella.
Uniamola al mix di farina senza glutine e mescoliamo. Aggiungiamo anche un mezzo cucchiaino di lievito per dolci, la cannella e un pizzico di sale.
A questo punto sgoccioliamo i datteri, proviamoli del nocciolo e frulliamoli insieme a qualche cucchiaino della loro acqua di ammollo fino ad ottenere una pasta di datteri cremosa.
Unire questa pasta agli ingredienti secchi e mescolare bene.
A questo punto uniamo al composto un paio di cucchiaini di olio di semi di zucca, ideale per questa ricetta perché presenta un retrogusto di nocciola.
( in realtà volevo provare a farli senza olio ma purtroppo il composto si sfaldava troppo e non riuscivo a lavorarlo bene. Probabilmente si può provare ad aggiungere del latte al posto dell’olio per una versione LOW FAT )
Una volta ottenuto un panetto bello compatto andrà avvolto nella pellicola e messo in frigo per una mezz’oretta, nel frattempo accendiamo il forno ventilato a 160-180′.
Dopo mezz’ora tirare fuori l’impasto dal frigo, iniziare a manipolarlo per poi dargli la forma desiderata. Si può stendere l’impasto con il matterello e poi dargli la forma con gli stampini oppure,come nel mio caso, dargli la forma con le mani in modo da renderli ancora più “rustici”.

img_7850

Lasciarli cuocere per 10-15 minuti finché non presenteranno un bel colore dorato sui bordi.

img_7851

A questo punto non resta altro che preparare un bel thè caldo e gustarci questi biscotti semplici e gustosi in compagnia di un bel libro e magari anche di un bel peloso appollaiato accanto noi e della nostra persona speciale al nostro fianco! Questa per me è l’immagine della felicità!
Buon autunno a tutti!

WHAT I EAT IN A DAY -HIGH CARB LOW FAT VEGAN

img_7797

Ciao a tutti!!
Oggi voglio mostrarvi velocemente cosa ho mangiato nella giornata di ieri per dimostrare quanto sia facile e divertente mangiare Vegan!
Sono Vegan ormai da più di 4 anni e non tornerei mai indietro! Presto farò anche un video sulla mia alimentazione, sulla mia ossessione per il cibo, sulla scoperta del raw food, sui miei tentativi con la raw till 4 ma oggi voglio mostrarvi una giornata tipo “HIGH CARB LOW FAT ” ovvero ad alto contenuto di carboidrati e a basso contenuto di grassi.
In questo periodo sento il bisogno di depurarmi ma anche di riprendere le forze per affrontare quello che mi aspetta quindi ho deciso di provare la STARCH SOLUTION DIET che prevede appunto pasti con un alto contenuto di carboidrati semplici e complessi, che sono il perfetto carburante per il nostro corpo, e un basso contenuto di grassi.
Essendo domenica me la sono presa con calma, mi sono svegliata un pò più tardi al mattino e mi sono potuta dedicare alle pulizie di casa e a preparare il pranzo e la cena in anticipo.
Quindi passiamo subito alla colazione:

img_7787

Come prima cosa al risveglio ho bevuto un bel bicchiere d’acqua e dopo una passeggiata con il cagnolo mi sono fatta un bel centrifugato con mele, rapa rossa, spinaci, zenzero, curcuma e limone.. Una bomba di colori, di fruttosio, di vitamine e antiossidanti!! Così sorseggiandolo durante la mattinata mi ha consentito di arrivare tranquillamente alle 14 senza avere cali di zuccheri.

Per pranzo, ispirata dai vari video su you tube ho preparato un super piattone di patate normali e patate dolci al forno condite solo con pepe, curry e rosmarino completamente SENZA OLIO, cotte al forno per 40-50 min e accompagnate da una salsina di pomodoro super piccante . Per aumentare il consumo di verdure a foglia verde ho avvolto le patate dentro a foglie di lattuga creando così una sorta di taco e “pucciato ” il tutto nella salsina piccante.. chevvelodicoafa??!!DELIZIOSE!!!

img_7791

Dopo un riposino mi sono deliziata con un tartufino crudista fatto con nocciole, datteri e cacao ,non proprio law fat ma comunque privo di grassi e zuccheri raffinati e molto più buono del famoso “bacio” che si trova in commercio.

img_7783

Così grazie a un bel pranzo sostanzioso e al dolcetto sono riuscita ad arrivare tranquillamente alle 21 senza dover per forza mangiare qualcosa come snack,cosa che invece mi succede solitamente anche dopo un pranzo a base di pasta ‘normale’ ovvero di farina raffinata.

E quindi a cena mi sono pappata due bei burger preparati la mattina teoricamente da mangiare insieme alle patate che poi si sono rivelate da sole un ottimo pasto, accompagnati sempre da una bella insalatona condita solo con sale e limone.

img_7797-0

Ora ditemi che non sembrano veri hamburger!!
Gli ingredienti sono:
Riso integrale precotto ( avanzi del giorno precedente)
1 scatola di fagioli rossi precotti
2 pomodorini secchi
Lievito alimentare in scaglie a palate ( o secondo i gusti)
Farina di mais per polenta istantanea (1 o 2 cucchiai per compattare il composto)
Poco Sale e pepe

Il procedimento è semplicissimo: ho messo il tutto nel frullatore a parte la farina di mais che ho aggiunto alla fine per dare compattezza al composto. L’unico suggerimento è di non frullare tutto fino ad avere una poltiglia ma lasciare il composto un pò grossolano in modo da avere una bella consistenza ‘da hamburger’

Quindi l’unico pochino d’olio in tutta la giornata l’ho utilizzato per cucinare questi strepitosi burger vegetali che sono risultati esattamente come desideravo.. Croccanti e gustosi! Ma soprattutto completi da un punto di vista nutrizionale perché grazie agli amidi del riso e alle proteine dei fagioli sono una fonte perfetta di amminoacidi essenziali !

La giornata si è conclusa con una bella tisana con un pò di zenzero per allontanare definitivamente i postumi del raffreddore appena passato!

Tutto qui! Tutto HIGH CARB LOW FAT! Tutto molto soddisfacente e saziante sia per il corpo che per la mente!
Spero presto di fare anche un video What I eat in a day quindi
Stay tuned!!!