TORTA SALATA DI BRISÈ AL MAIS CON PATATE, CARCIOFI E BIETOLE


Sono mesi e mesi che sbavo all’idea di una torta salata con scarola, olive e capperi ma non essendo di stagione mi sono rassegnata ad attendere ancora qualche mese.. 

Quindi ieri, grazie a un bell’umido di patate e carciofi gentilmente offerto da mia madre, ho deciso di assecondare la mia voglia, solo in una versione un po’ più invernale.. con l’aggiunta di qualche foglia di bietola del contadino bio. 

Per la ricetta della pasta mi sono ispirata alla torta rustica di farro con cicoria e patate della bravissima Veronica Momi anche lei tra le food blogger dell’ultima edizione dell’Arca di Eva & Friends, ma ovviamente apportando le mie modifiche altrimenti non sono contenta! 😬 

Ingredienti per la pasta brisè al mais:

300gr farina semintegrale tipo 2

100 gr farina di mais fioretto

190 gr acqua

90-100 gr olio di girasole 

Un cucchiaino raso di sale

1 pizzico di pepe

Semi di papavero per decorare

Latte di soia per spennellare la superficie (facoltativo)
Per il ripieno:

2 patate

2 carciofi

3-4 pomodorini o concentrato di pomodoro

1 spicchio d’aglio

1 foglia di alloro

Qualche foglia di bietola

Qualche dadino di cipolla 

Sale e olio evo 
Iniziamo facendo lo stufato di patate e carciofi, tagliando le verdure a pezzi e mettendole insieme a olio, aglio e alloro in un pentolino lasciandole cuocere finché non sono morbide.

A parte saltare la bietola in padella con un filo d’olio, la cipolla, un goccio d’acqua e il sale. 

Oppure, per le persone pigre come me si possono cuocere direttamente le bietole insieme a patate e carciofi. 

Per la pasta briseè :

Uniamo le farine, il sale e il pizzico di pepe e mescoliamo.

Aggiungiamo l’acqua poco per volta e in fine l’olio, impastando per bene fino ad avere un bel panetto morbido e unto.

Avvolgere l’impasto nella pellicola e lasciarlo riposare per una mezz’ora in frigo.

Intanto accendiamo il forno a 180’

A questo punto uniamo lo stufato di patate alle bietole saltate togliendo il liquido in eccesso.

Riprendiamo l’impasto e lo dividiamo in due: una pallina più grande per la base e una più piccola per lo strato superiore.

Stendiamo l’impasto della base ad uno spessore di circa mezzo centimetro e lo adagiamo sul fondo della teglia rivestito di carta da forno.

Foriamo il fondo con una forchetta e andiamo a versarci sopra il ripieno.

Stendiamo anche l’altro strato di pasta e chiudiamo arricciando bene il bordo. Pratichiamo un foro nel centro per permettere all’umidità delle verdure di fuoriuscire 

Ora spennelliamo la superficie con olio o con latte di soia e decoriamo con i semi di papavero o altri semi a scelta. 

Inforniamo per circa 30-35 min a 180’. Trascorso questo tempo spegniamo e lasciamo la torta in forno ancora una decina di minuti o comunque controllando che la cottura non vada troppo avanti fino a bruciare i bordi.

Ed ecco la torta che sembra preparata da nonna papera

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s